Content Marketing esempi 📝

È il settore del Marketing che include una serie di tecniche per creare e condividere contenuti, testi e video, pertinenti e di valore, per un prodotto o servizio, così da creare e stimolare un coinvolgimento, per guidare i visualizzatori verso la decisione di acquisto.

Una strategia che si concentra sulla generazione di contatti, utilizzata per identificare i potenziali clienti che si adattano a ciò che stai vendendo o che potrebbero essere interessati ad esso, e iniziare a costruire una relazione con loro, sostenibile e redditizia nel tempo.

Content Marketing esempi

di come generare traffico in entrata (organico) al tuo sito web, da piattaforme di Social Media e altre fonti, utilizzando i contenuti.

 

Content Marketing esempi per il successo 📝 di Paolo Russo by Digital Marketing Social

 

Il concetto di Content Marketing

Tuttavia, è diventato troppo ampio per indicare qualsiasi tipo di contenuto pubblicato in relazione a un prodotto o servizio da un’organizzazione che non è necessariamente di natura commerciale (vale a dire che può avere anche altri obiettivi oltre alla vendita di qualcosa).

Ciò che chiameremo “contenuto non commerciale” includerà tutti i tipi di contenuto non commerciale come articoli informativi, rapporti, recensioni, guide, suggerimenti, articoli di opinione, ecc., creati da individui, gruppi, marchi, pubblicazioni, istituzioni, governi, ONG, ecc.

La letteratura ha mostrato che quest’area è stata largamente ignorata fino a poco tempo fa.

Una serie di ragioni hanno contribuito a questa situazione: il fatto che il Content Marketing non fosse ancora stato identificato come un potente strumento per lo sviluppo del business, perché molte aziende erano scettiche sui potenziali benefici che si potevano ottenere con una strategia interamente focalizzata sulla comunicazione, piuttosto che sugli obiettivi orientati alla performance, poca attenzione è stata posta alle caratteristiche intrinseche dei contenuti per i prodotti.

 

Come costruirne una strategia efficace Content Marketing

Il primo passo per la pianificazione deve include l’individuazione di una semplice Mission, o di un Business Case sulla quale va realizzato l’intero piano.

Il secondo passo è analizzare il tuo pubblico, le sue attitudini e le sue esigenze, al fine di formulare una strategia efficace che ti permetta di diventare la migliore versione di te stesso per i tuoi clienti.

Il terzo è selezionare gli strumenti di marketing da utilizzare in base alla tua valutazione, e alle risorse della tua azienda.

Il quarto, infine, è mettere tutto insieme, in modo che tutte le tue azioni siano allineate con l’obiettivo finale, o il Business Case identificato nei due passaggi precedenti, in modo da poter raggiungere questo obiettivo in modo efficace.

 

Per l’Audience di riferimento

Il progetto dovrebbe tener conto non solo delle diverse esigenze, ma anche, a volte, del contesto molto specifico con cui potranno avere accesso al prodotto o servizio che offre, l’approccio (o metodo) di vendita, e la strategia pubblicitaria adottata dall’azienda.

In breve, tutto ciò che potrebbe essere fatto per assicurarsi di trovare e attrarre i relativi acquirenti.

Questo è diventato un punto di interesse fondamentale per le aziende, soprattutto quando si tratta di utilizzare strumenti e piattaforme di Social Media.

In questo modo, è probabile che la ricchezza di conoscenze, che ha un’importanza per la nostra vita quotidiana, aumenti in modo esponenziale ogni volta che impariamo qualcosa di nuovo!

Il processo di apprendimento per i vari Target va avanti all’infinito: più sappiamo, più possiamo scoprire, più possiamo imparare, più possiamo diversificare per le conoscenze acquisite!

Oltre al potere originario della mente umana, la nostra strategia, diventiamo sempre più ricchi e più versatili con la conoscenza attraverso il processo di apprendimento, perché è possibile avere anche il contributo intellettuale della società con cui parliamo, Feedback.

 

Per aiutarci a capire

Come funziona la nostra strategia di contenuto, in questo senso, abbiamo creato un modello di punteggio basato su tre dimensioni:

L’obiettivo di un determinato contenuto (da qualsiasi fonte) in un dato momento.

Quanto bene fa un particolare contenuto, ci ha aiutato a raggiungere i nostri obiettivi.

La capacità del pubblico che ha consumato questo contenuto, risponde ad esso, in modo che ha generato conversioni.

Abbiamo valutato ogni contenuto, in queste tre aree, e assegnato un punteggio a ciascuna:

Tutti i contenuti hanno la propria scheda di valutazione che viene utilizzata dal Content Team per decidere se un contenuto ha generato conversioni, o deve essere eliminato.

 

In questo scenario emerge una nuova forma di comunicazione

Non si tratta più semplicemente di comunicare con i consumatori e produrre messaggi orientati alle esigenze e ai desideri del mercato; ora si tratta di far sentire alle persone il bisogno del prodotto che già desiderano (vedere il film? comprare il libro?) o esprimere il desiderio di qualcosa di diverso da quello che esiste in offerta (mangiare al ristorante?).

Ecco perché il format della pubblicità è stato completamente cambiato: dal ‘tradizionale’ spot di 30 secondi, promosso per chiamata diretta, a cortometraggi, spesso di soli dieci secondi, il cui concetto chiave è sempre quello di esprimere in modo divertente il motivo perché una persona normalmente non consumerebbe il prodotto offerto, ma che invece le fa raggiungere l’accettazione dell’esclusività.

 

Potresti ricercare gli Influencer del settore

CI sono varie agenzie con Influencer per vari settori, come Talkwalker®, loro si definiscono “La piattaforma n°1 di accelerazione della Consumer Intelligence”.

Anche analizzare le strategie dei concorrenti, prima di pianificare il modo in cui ti avvicinerai ai potenziali Lead.

Potrebbe essere utile leggere l’articolo “Digital Marketing come iniziare ‍💻“.

 

I consumatoriContent Marketing esempi per il successo, di Paolo Russo by Digital Marketing Social

Per quanto riguarda il gruppo di consumatori, dovremmo essere in grado di rispondere a domande come:

Cosa cerca? Come posso aiutarla? Perché dovrei scegliere il suo prodotto o servizio? Quale è il suo punto dolente? Cosa posso offrirvi?

Dovrebbe essere il nostro obiettivo principale durante il processo di creazione dei contenuti, quando si fanno questo tipo di domande, e si riescono a dare le giuste risposte, è possibile creare contenuti (Content Marketing) efficaci, coinvolgenti e performanti.

Ma immaginiamo che ce ne fosse già uno, potremmo costruire il nostro prodotto da zero, partendo da esso?

Ci vorrebbe un soggetto, poiché questo è l’elemento fondamentale su cui ogni storia comincia a evolversi: il protagonista, con cui ci identifichiamo, la persona di cui stiamo parlando; l’oggetto di questa identificazione può essere qualsiasi tipo di entità (persona, luogo, cosa).

 

Concetti di Storytelling nel Content Marketing

Se l’obiettivo del Content Marketing è creare relazioni, lo Storytelling ci aiuta a capire perché stiamo facendo quello che stiamo facendo, con chi stiamo cercando di connetterci e come il nostro messaggio sarà ricevuto da loro e in definitiva influenzerà il loro comportamento o decisione – processo di creazione e il loro rapporto con il tuo marchio/azienda.

In breve, aggiunge valore al tuo marchio (che di solito significa più vendite), ti rende memorabile e aumenta la fiducia (che equivale a una maggiore conversione).

E ti fornisce anche qualcosa in più di cui parlare in occasione di conferenze ed eventi.

 

Quali sono le tue esigenze?

Possiamo incontrarci faccia a faccia così possiamo valutare le migliori strategie?

Come possiamo stabilire un momento per parlare, davanti a un caffè o in videoconferenza?

Connettiamoci! Insieme possiamo fare le scelte più importanti, e stimolare il modo in cui l’azienda può crescere.

Non vedo l’ora di parlare con te.

Contattami adesso!

 

 

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 63]

Potrebbero interessarti anche...